Matteo Renzi, la verità secondo Dagospia sui filmati che spaventano il segretario del Pd

Le elezioni sono prossime e i filmati in rete potrebbe creare all’ex presidente del consiglio, Matteo Renzi, non pochi problemi. Ecco le rivelazioni di Dagospia

Matteo Renzi sicuramente non è molto speranzoso nei confronti delle prossime elezione. I filmati che lo riguarda e che cominciano a circolare in rete, effettivamente non sono per niente rassicuranti. Pur di non scoraggiare il suo partito, Renzi cerca con ogni mezzi di minimizzare i “sondaggisti disfattisti” che danno il Pd fuori dai giochi. Ma i numeri, anche con le rassicurazioni e le belle parole, restano però sempre quelli, soprattutto ora che il suo Pd è dato al massimo al 26%, più verosimilmente al 23%.

Insomma, non un bel clima quello in cui Renzi sta attraversando la sua ennesima campagna elettorale. Il segretario del Pd viene messo in ginocchio anche sul web: di tanto in tanto, in rete, tornano a circolare i video delle sue apparizioni televisive raccolte nel corso degli ultimi anni di politica.

Filmati da cui Renzi non ne esce proprio bene. Secondo Dapospia, il segretario del Pd vive nell’angoscia della diffusione capillare di questi filmati che non hanno altro che infangarlo. Non si prospetta un’ascesa per il Pd, anzi il crollo sembra piuttosto imminente. Proprio per questo Renzi, probabilmente, cambierà presto i suoi piani.

Forse, scoraggiato, avrà dei dubbi persino sul fatto di tornare o meno a Palazzo Chigi. Dagospia, dalla sua, infila il dito nella piaga e stima che se il Pd dovesse raccogliere meno del 25%, Renzi dovrà dire addio alla comoda poltrona da segretario. Un destino che Renzi cerca di evitare con ogni mezzo e ogni promessa elettorale.

Facebook Comments