Curare il tumore con le cellule riprogrammate si può: bimbo di 4 anni è guarito

tumore

Un bambino di 4 anni è stato curato grazie alla manipolazione genetica delle cellule, che possono riconoscere ed attaccare il tumore. Un passo avanti ed una conquista importante per l’eliminazione di questo male.

Bimbo di 4 anni sconfigge il tumore: i dettagli

Il primo paziente che è stato curato grazie ad un metodo innovativo e rivoluzionario nel suo genere: la manipolazione genetica del sistema immunitario ha fatto si, che potessero riconoscere e distruggere, un tumore sviluppato in un bambino di 4 anni.

Il bambino era ricoverato presso l’Ospedale Bambino Gesù di Roma ed era affetto di leucemia linfoblastica acuta: a seguito del trattamento all’interno del midollo del piccolo non c’è più alcuna cellula leucemica.

Questa terapia innovativa si serve di cellule riprogrammate contro il tumore, riconoscendolo ed attaccandolo sino alla completa distruzione. Il direttore scientifico Bruno Dallapiccola evidenzia che questo trattamento è una nuova strategia per debellare le malattie ed ottenere risultati ottimali.

All’interno dell’Ospedale è stata creata un’Officina Farmaceutica in tempi record per certificare e produrre questo trattamento, al fine di impiegarlo per la cura del tumore al bambino, che oggi è potuto tornare a casa propria, completamente guarito.

Concorda anche il direttore del dipartimento di Onco-Ematologia Pediatrica – Franco Locatelli – che ci troviamo davanti ad una tecnica che risolverà moltissime problematiche nel prossimo futuro.

Facebook Comments